Skip to main content

Chi vuole ristrutturare la propria abitazione affidandosi a professionisti del settore competenti e con un occhio di riguardo allo stile, può scegliere MA Living, società di investimenti immobiliari consapevoli e ad alto rendimento, fondata da Marianna Redaelli e Alberto Citterio.

Il focus del business è l’house flipping, che consiste nell’acquisto di immobili che necessitano una rivalutazione, la progettazione e realizzazione della ristrutturazione e infine il ricollocamento sul mercato.

Il ROI garantito è del 15-20%, con una percentuale annua media del 30%.

MA Living si rivolge quindi a clienti attenti al mondo dell’interior design, per questo vengono sempre fatte valutazioni specifiche su ogni immobile trattato, per poter scegliere le finiture e i dettagli adatti e andare incontro alle esigenze più complesse. Una società che nasce a Novara, e che grazie alla qualità delle sue operazioni immobiliari è riuscita ad espandersi nei suoi progetti in tutta Italia e all’estero.

Le tempistiche

Core business dell’impresa sono le ristrutturazioni ad alto livello, grazie alla quale gli immobili trattati riprendono vita e dignità e riescono a trovare velocemente un acquirente.

MA Living si affida a professionisti in grado di trasformare in realtà i sogni dei propri clienti, occupandosi di ogni aspetto della ristrutturazione: dal rifacimento degli impianti alle opere murarie, dalla riorganizzazione degli spazi all’interior design. Nelle pratiche di house flipping le tempistiche sono fondamentali. È essenziale rispettare i tempi prestabiliti, senza che questo ovviamente influenzi negativamente la qualità delle operazioni. Investimenti rapidi permettono poi di portare avanti più progetti durante l’anno, per questo MA Living sceglie di trattare soltanto immobili i cui lavori si possano realizzare entro dieci mesi.

Il metodo

Conviene puntare su immobili localizzati in zone che stanno per essere riqualificate

Per avere risultati immediati ed efficaci, è importante non lasciare nulla al caso. Per questo motivo MA Living segue un metodo preciso in ogni step delle operazioni. Innanzitutto viene analizzato e mappato il territorio su cui puntare: solitamente conviene trovare zone che stanno per andare incontro a processi di riqualificazione.

Qui si sceglie un immobile che possa rappresentare un investimento sicuro su cui puntare e si procede con la fase di ristrutturazione, stando attenti sia alle soluzioni migliori per gli spazi interni, che alle tendenze del mercato. Una volta terminati i lavori, si passa al processo di home staging, fisico o digitale. Nel primo caso si tratta di arredare la casa in modo che si presenti accogliente ai suoi visitatori. Nel caso di house staging digitale, parliamo invece di render realistici e dei più moderni virtual tour, che danno l’impressione a chi ne fa esperienza di essere effettivamente all’interno dell’abitazione. La fase finale è quella di vendita, che risulterà rapida ed efficace se gli step elencati sono stati seguiti attentamente, come avviene nel caso di MA Living. Fondamentale è non dimenticarsi di garantire, oltre alla qualità di manodopera, materiali e finiture, anche un’alta garanzia di efficienza energetica, diventata sempre più importante ai giorni nostri.

Il segreto è mettere in risalto le potenzialità di ogni spazio

Sul sito di MA Living è possibile vedere alcuni dei progetti svolti dallo studio, raccontati nel dettaglio sia nelle caratteristiche più tecniche, sia nelle immagini proposte. In questo modo i potenziali clienti possono farsi un’idea della qualità e dell’attenzione che l’impresa mette nei suoi lavori.

Tra operazioni e progetti

I virtual tour sono la nuova frontiera dell’home staging utile per concludere vendite in forma online

Un’operazione esemplare è quella svolta sul progetto Monte Rosa, attico di Novara affacciato sulle Alpi. L’immobile nel 2021 è andato incontro a una ristrutturazione completa, insieme al rifacimento del bagno, trasformato in suite con vasca free standing, e una nuova pavimentazione del ter- razzo, punto forte dell’appartamento. Le potenzialità dell’immobile e la qua- lità del lavoro svolto hanno fatto sì che le operazioni si concludessero in soli tre mesi, con un ROI annuo del 108%, cifra record.

Nel 2022 un’esperienza significativa è rappresentata dal progetto Open Space, che ha portato a MA Living innovazioni nell’ambito dell’Home Staging digitale.

Anche quest’immobile ha subito una ristrutturazione totale, che ha comportato la realizzazione di un open space per soggiorno e zona pranzo di 32 metri quadri. Un ambiente particolarmente adatto allo smart working, nuova esigenza entrata nelle nostre vite negli ultimi anni. In questo progetto MA Living ha realizzato, al posto del render, il virtual tour, che ha dato ai visitatori digitali dell’appartamento la sensazione di essere effettivamente tra le quattro mura presentate.

Focus sulla funzionalità degli ambienti domestici

Una cosa che la pandemia ci ha insegnato è sicuramente la rivalutazione delle nostre abitazioni, verso le quali siamo diventati più attenti ed esigenti. Anche a causa delle numerose situazioni di lavoro da casa, è diventato essenziale progettare ambienti funzionali in grado di adattarsi alle più diverse esigenze. MA Living segue alcuni punti chiave nell’organizzazione dei propri immobili, di cui valorizza ogni risorsa. Innanzitutto è importante che l’ambiente domestico sia ordinato, disponendo i locali in modo che non manchi spazio per ricavare cabine armadio, ripostigli e in generale spazi dedicati al riordino, evitando così che gli oggetti si accumulino in giro per la casa.

Un’abitazione deve poi essere versatile per adattarsi alle situazioni più impreviste, ad esempio l’eventualità che più persone si trovino in smart working nello stesso momento.

Non per questo bisogna rinunciare agli open space, che se ben pensati anche nei loro arredamenti, possono garantire privacy sufficiente a tutti. Ideale sarebbe anche avere uno spazio esterno, come un giardino o un terrazzo, attraverso il quale mantenere sempre un contatto con la natura. Infine, altra lezione che abbiamo imparato dai mesi di lockdown, è l’importanza di creare degli spazi che possano essere dedicati alle passioni di ognuno e ai momenti di creatività, attraverso l’adozione di soluzioni d’arredo pratiche.