Skip to main content

Investire in un’operazione immobiliare significa comprare immobili, ristrutturarli, e infine rivenderli o affittarli per trarre profitto. Esistono diverse strategie per fare affari nel real estate. Una cosa, però, è certa: affinché un’operazione sia redditizia, bisogna sapersi muovere. Ogni passaggio è un mattoncino che deve assicurarti il maggior ritorno possibile, e questi nostri dieci consigli vogliono aiutarti ad avvicinarti a questo settore nella maniera più corretta e sicura. Prima, però, capiamo meglio quali sono i passaggi di un’operazione immobiliare.

Immobile da ristrutturare

Investire nel settore immobiliare: come funziona e quali sono le opportunità di guadagno? 

Come abbiamo detto, gli step di un’operazione immobiliare sono tre. A prescindere dal guadagno che vuoi ottenere, ti servirà innanzitutto un immobile da acquistare. Poi dovrai ristrutturarlo a seconda del tuo target e dei tuoi obiettivi. Infine, dovrai ricavarne un profitto, dunque rivenderlo a un prezzo che consideri la sua valorizzazione, oppure metterlo a reddito.

Fase 1: l’acquisto giusto

Acquistare è una fase delicatissima. Come leggerai nei nostri consigli, i migliori acquisti sono immobili bisognosi di lavori, ma con delle potenzialità. Puoi concentrarti su una sola abitazione, ma anche su interi edifici o grandi spazi da riconvertire: le possibilità sono innumerevoli!

Fase 2: ristrutturazione rapida e senza sorprese 

Ristrutturare richiede molta attenzione alle tempistiche e al budget. Per un ritorno rapido e consistente, i lavori devono concludersi in poco tempo minimizzando gli imprevisti. La ristrutturazione non riguarda solo la messa a norma degli impianti e le rifiniture, ma può coinvolgere operazioni complesse come frazionamenti di immobili, fondi o palazzine con cambio di destinazione d’uso.

Fase 3: vendita o affitto 

Il culmine di un’operazione immobiliare è trarre profitto dalla proprietà acquistata e ristrutturata, ma anche riqualificare e dare bellezza a un’immobile o a un’intera area urbana. Il cosiddetto house flipping, o flipping immobiliare , è la strategia per cui l’investimento si conclude con la vendita. Il guadagno sta nella differenza tra il prezzo finale e quello di acquisto, contando spese di ristrutturazione, imposte, e consulenze. In alternativa alla vendita, puoi mettere a reddito l’immobile con un canone di locazione.

>> Vuoi dare il via alla tua prima operazione immobiliare? Contattaci!

Come guadagnare attraverso un’operazione immobiliare: le regole da seguire 

Ed eccoci al cuore della questione. Gli accorgimenti per portare a buon fine un’operazione immobiliare riguardano soprattutto l’attitudine, l’attenzione agli aspetti cruciali, e alcune buone pratiche. Ecco cosa devi fare per rendere redditizio il tuo investimento in real estate.

 

1. Partire da un’operazione immobiliare semplice 

Prima abbiamo parlato di frazionamenti e metrature estese. Se però sei alle prime armi, meglio partire da un’operazione immobiliare semplice. Magari il tuo ritorno sarà contenuto, ma toccherai con mano il settore e prenderai confidenza con le sue dinamiche. Quando sarai in grado di padroneggiare meglio gli aspetti tecnici, burocratici e relazionali, potrai cominciare a investire con maggiore sicurezza in operazioni più complesse e dunque anche più redditizie.

2. Acquistare in una zona liquida 

Il contesto in cui si trova l’immobile può fare la differenza nella vendita, per cui devi scegliere bene. Punta su città e zone liquide: per individuarle, fai attenzione ai dati statistici che il web mette a disposizione. Cerca di capire quante transazioni immobiliari avvengono annualmente in queste aree, e le relative oscillazioni del mercato globale e nazionale. In seguito, poniti alcune domande. Le case rimangono invendute oppure c’è dinamicità? Quanta concorrenza c’è sul territorio in termini di agenzie immobiliari? Quali sono le tariffe medie al mq?

3. Mantenere il distacco 

Sebbene questo settore richieda tanta passione, nel corso di un’operazione immobiliare devi ragionare in modo neutro e distaccato. Prendere decisioni sulla scia dell’entusiasmo può portarti a scelte sbagliate. La risposta è guardare i numeri, cioè i dati oggettivi che ti indicano la strada giusta. Per lo stesso motivo, devi lasciare da parte i gusti personali. Magari ami le grandi case di campagna, ma se il mercato si orienta sui bilocali di prima periferia è meglio seguire la tendenza più redditizia coi dati alla mano.

4. Vedere le opportunità nei problemi

Scegli degli immobili che possono trarre un reale vantaggio da una ristrutturazione in termini di rivendita. In base alle tue competenze in ambito di ristrutturazione, puoi decidere di risolvere diversi gradi di criticità: dalla semplice ridistribuzione degli spazi interni al rifacimento delle fondamenta. Non esiste una regola fissa, l’importante è che tu sia consapevole del tuo progetto.

5. Dare importanza alla negoziazione

Come si dice, il vero affare si fa nel momento dell’acquisto. Siccome dovrai accollarti le spese di ristrutturazione, assicurati di acquistare a un prezzo davvero vantaggioso. Qui entra in campo la capacità nel trovare l’immobile e il venditore “giusto” per la tua operazione tramite la mappatura del territorio. Sicuramente anche il potere della negoziazione avrà la sua importanza per concludere l’operazione immobiliare nel migliore dei modi.

6. Scegliere solo operazioni immobiliari veloci

La velocità delle operazioni porta alla velocità del guadagno. Gli investimenti migliori, infatti, sono quelli che si concludono in pochi mesi, o comunque entro un anno. Chiaramente queste tempistiche valgono se si parla di operazioni piccole: se vuoi investire in operazioni più complesse, anche le tempistiche varieranno di conseguenza.

7. Saper dire di no

Non aver paura di declinare un affare. Dire di sì a tutti i costi, solo perché intravedi una prospettiva di guadagno, è una scelta avventata. Ricordati che parlano i numeri: se questi non sono dalla tua parte, non fare i salti mortali per farli quadrare. Piuttosto, fai un passo indietro e cerca un’operazione immobiliare che sia davvero redditizia.

8. Mantenere il focus sull’obiettivo 

Nel corso della tua operazione immobiliare, mantieni il focus sull’obiettivo. Ogni fase è importante: la negoziazione di acquisto, i lavori di ristrutturazione, l’iter di vendita, il tuo guadagno finale. Affinché il tuo obiettivo sia raggiunto, non considerare questi step come dei “compartimenti stagni”, ma considerali sempre in maniera globale.

9. Cogliere l’opportunità di dare bellezza un’area urbana

Le operazioni immobiliari coinvolgono immobili da riqualificare, dunque strutture fatiscenti, vecchie o bisognose di lavori. La loro ristrutturazione è un valore aggiunto che impatta positivamente sulla comunità e sull’area in cui si trovano. Investire nel real estate ti dà la possibilità di essere davvero partecipe nella riqualificazione urbana, donando nuova bellezza a un immobile, e quindi valore all’intera zona in cui si trova, anche dal punto di vista estetico.

10. Non fare tutto per conto tuo

E per finire, il consiglio più importante: fatti aiutare! Come hai visto, un’operazione immobiliare chiama in causa tante conoscenze e competenze. Se il real estate ti appassiona, per arginare le insidie e arrivare a un vero profitto, la scelta migliore è investire con una società come MA Living.

Il nostro core business sono gli investimenti immobiliari consapevoli e ad alto rendimento. Oltre ai problemi, arginiamo anche le tue preoccupazioni e le perdite di tempo, perché ci occupiamo di ogni aspetto di un’operazione immobiliare: dalla scelta dell’immobile alla vendita, passando per la ristrutturazione; investire nel trading immobiliare con noi ti garantisce un profitto sicuro, consistente e veloce.

>> Vuoi investire in operazioni immobiliari ma non sai da dove partire? Parliamone insieme!